????????? ??? ?? ??????? ?? ????????? ? ????????: si faccia chiarezza



????????? ??? ?? ??????? ?? ????????? ? ????????: ?? ?????? ????????? ??? ?????????????? ????’??? ??????? ? ?? ???????? ????????????? ????????

L’inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno sulle infiltrazioni criminali nei servizi di trasporto di infermi e delle onoranze funebri, aziende che svolgevano anche il servizio pubblico 118, denominata “Croci del Silaro”, condotta dalla Procura di Salerno, ha portato all’emanazione di 11 misure cautelari e sequestri per 16 milioni di euro. Tutto ciò mi lascia senza parole.

Le indagini vedono sotto la lente sia l’assegnazione del servizio del pronto soccorso che presunti favori del personale in servizio presso l’ASL Salerno ad una impresa, in danno di altre. Tutto ciò merita attenzione e provvedimenti che facciano chiarezza anche attraverso indagini interne all’ASL Salerno.

La Regione deve intervenire per trasparenza e a tutela degli interessi pubblici.
L’inchiesta, come racconta la cronaca, ha smantellato un presunto sistema di affari basato su ambulanze e funerali nel salernitano con la compiacenza di dipendenti del servizio sanitario regionale, ha bisogno di essere portata all’attenzione delle commissioni regionali e del Consiglio Regionale.

Chiederò ai portavoce regionali del M5S di farsene carico, perché tutto ciò è inammissibile. Sono fiduciosa nel lavoro della magistratura, mi auguro che vengano severamente puniti i responsabili della pubblica amministrazione coinvolti e che siano sanzionati anche a livello disciplinare, ne va della credibilità della sanità pubblica e delle istituzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.