PER LA SCUOLA 1 MILIARDO DI RISORSE AGGIUNTIVE



Dopo le ingenti somme per a disposizione per il mondo della scuola, la Ministra Lucia Azzolina è riuscita ad ottenere 1 Miliardo in più alle risorse già stanziate poche settimane fa.
I finanziamenti serviranno per la sicurezza delle strutture, per agevolare gli studenti lo studio e assumere nuovo personale.

• 85 mln nel DL Cura Italia per tablet e pc per ragazzi meno abbienti (70 mln), formazione docenti (5 mln), piattaforme digitali (5 mln);

• 1,5 mld DL Rilancio (1 mld per il fondo Covid + 135 risorse per le paritarie + 30 mln edilizia + 39 mln per svolgimento Esami maturità in sicurezza + 15 mln per incremento Fondo Nazionale sistema 0-6 anni + 10 mln per supporto al sistema informativo dell’istruzione);

• 1 mld circa di Pon che stiamo finalizzando alla ripresa per edilizia leggera (330 mln bando uscito), diritto allo studio (239 mln per i libri, bando pronto), digitale, formazione, supporto amministrativo alle scuole;

• 798 mln sbloccati da inizio anno per edilizia scolastica;

• 332 mln per edilizia in via di sblocco;

• 885 mln per edilizia in via di sblocco per le sole scuole di II grado (superiori).

Il tutto per 4,6 mld, cui si aggiungono le cifre annunciate ieri dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e dalla Ministra Lucia Azzolina.

Certo, poteva in pochi mesi, essendo diventata Ministro a gennaio e dovendo appena dopo due mesi affrontare l’emergenza coronavirus, risolvere tutti gli storici problemi strutturali e di organici inadeguati della scuola statale italiana.
Certo poteva riformare la didattica ed i saperi proposti ai nostri ragazzi per decenni in due settimane o poco più.
Certo poteva recuperare la dovuta attenzione agli studenti ed agli operatori scolastici tutti nel giro di un incontro al Ministero.
Certo poteva restituire dignità alla funzione docente ed al servizio scolastico pubblico nel corso di un tavolo tecnico.

Siamo seri per favore. Diamo tempo al Ministro Lucia Azzolina di dispiegare la sua strategia politica per la scuola, per l’istruzione, per il sapere come lievito del vivere civile.
Sono convinto che, con due lauree alle spalle e l’esperienza della “gavetta” fatta con determinazione e successo, Lucia Azzolina restituirà alla Scuola Statale la centralità che la Costituzione repubblicana assegna alla stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.