Sicurezza, Innovazione e Sostenibilità per l’Istruzione



Oggi abbiamo tenuto un incontro al Senato con il Ministro della Pubblica Istruzione Lorenzo Fioramonti. Ci sono state illustrate le linee programmatiche del dicastero da lui guidato e che saranno rese pubbliche prossimamente nei minimi dettagli.
Tre sono le parole d’ordine che renderanno rivoluzionaria la nuova visione del Ministero della Scuola, dell’Università e della Ricerca: Sicurezza, Innovazione e Sostenibilità.

Bisognerà in primo luogo rendere le scuole più sicure, istituendo una task force per aiutare gli enti nella gestione dei fondi, anche sostituendosi ad essi in caso di ritardi eccessivi o inadempimenti.

L’Innovazione dovrà essere attuata attraverso la digitalizzazione intelligente, formando ragazzi in grado di adeguarsi al cambiamento e guidarlo in modo da utilizzare le tecnologie in maniera proattiva e acquisiscano competenze di processo e non solo contenutistiche.

La scuola nell’idea di cambiamento del nuovo Ministro deve essere vista come istituzione e non solo servizio. Un’istituzione dove si costruisce la consapevolezza della futura cittadinanza nell’ottica della sostenibilità.

Nel campo dell’Università prenderemo come modello quello tedesco, con Atenei di uguale importanza, ed abilitazioni più lineari.
Abbiamo bisogno di fare squadra nella ricerca, quindi il nostro obiettivo sarà sostenere ed incentivarla su temi importanti e cruciali per la crescita e lo sviluppo del nostro Paese.

Un altro tema toccato sono state le risorse.
Maggiori risorse alla scuola e all’università devono essere temi trasversali che devono veder convergere, aldilà dei colori politici, tutte le forze presenti in Parlamento; il capitale umano sarà determinante per l’economia e il futuro del Paese. Noi siamo pronti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.