TRAGEDIA DEL PONTE MORANDI CI DOMANDIAMO PERCHÉ IL GOVERNO FACCIA ACCORDI AL RIBASSO CON I BENETTONTRAGEDIA DEL PONTE MORANDI CI DOMANDIAMO PERCHÉ IL GOVERNO FACCIA ACCORDI AL RIBASSO CON I BENETTON

0 Comment


È veramente desolante leggere oggi i post e i comunicati di tanti politici in maggioranza e al Governo che ricordano le vittime del crollo del Ponte Morandi, del 14 agosto di tre anni fa, mentre infrangono le promesse fatte ai cittadini genovesi e ai familiari delle vittime. A queste persone, anche questa mattina, abbiamo voluto ricordare che è troppo comodo piangere lacrime di coccodrillo e poi continuare ad avvantaggiare chi ha fatto profitto sulla pelle dei cittadini.A loro abbiamo ribadito quanto sia vergognoso fingere di stare dalla parte giusta della storia, mentre si porta avanti un accordo con Autostrade che regala altri miliardi ai Benetton! 50 anni, mezzo secolo con scarsa e quasi assente manutenzione per il pilone 9 del Ponte Morandi, quello che ha ceduto causando la morte di 43 persone. Per qualcuno neanche queste evidenze sono sufficienti per chiudere definitivamente con i Benetton! Anzi, al contrario gli si elargiscono altri denari per chiudere un accordo scandaloso con lo Stato.Solo 2,5 miliardi reinvestiti nella rete, a fronte di 14 miliardi di euro incassati dal 1999 ad oggi non bastano a smettere di dare soldi a questa gente? Le numerose indagini su falsi report sulla manutenzione dei viadotti, non sono sufficienti a smuovere le coscienze di certa politica silente e incapace di dare risposte concrete a chi chiede giustizia e verità!È evidente. Come sempre, si fa finta di niente. Ma i cittadini devono sapere tutto questo. Noi non ci arrenderemo e continueremo a denunciare l’ipocrisia del Sistema. Per questo anche questa mattina, con i nostri parlamentari liguri Mattia Crucioli e Leda Volpi e con altri attivisti e liberi cittadini, abbiamo presenziato nei luoghi del disastro e affisso un altro grande striscione (il precedente era stato prontamente rimosso da chi vorrebbe silenziare ogni voce fuori dal coro sul ponte Morandi) per rinfrescare la memoria di chi vorrebbe fare orecchie da mercante!Oggi abbiamo gridato a gran voce a tutti quei politici che ipocritamente continuano a trattare con i guanti chi ha lucrato sulla pelle dei cittadini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *