Tutte le tappe del MES, punto per punto



Qui di seguito è riportato tutto l’iter cronologico che ha portato all’entrata in vigore del MES. #Salvini e #Meloni ne hanno dette di cotte e di crude: prima scaricando colpe inesistenti su Conte e poi, una volta sbugiardati, affermando che il MES voluto dal centrodestra era diverso, “buono”…

Alle chiacchiere rispondiamo con tutti i documenti che attestano che il #MES è stato negoziato da Berlusconi-Lega-Meloni ed è lo stesso portato avanti dal governo Monti. Non c’è mai stato un Mes “buono”, ma soltanto un Mes disastroso. Ecco tutte le tappe che hanno portato alla sua entrata in vigore.

• 9 maggio 2010: si comincia a discutere e a gettare le basi del MES a Bruxelles, al Consiglio Affari Economici (riunione dei ministri dell’Economia e delle Finanze degli Stati membri). Partecipava alla riunione Giulio Tremonti, ministro del governo Berlusconi. Ancora non si chiamava MES, ma EFSF.
Link: https://bit.ly/2V836FT

• 17 dicembre 2010: sempre a Bruxelles, il Consiglio europeo (capi di Stato e di governo: per l’Italia partecipa quindi Berlusconi) istituisce il MES dopo mesi di discussioni.
Link: https://bit.ly/2xkYGme

• 23 marzo 2011: si vota la risoluzione per l’istituzione del MES in Parlamento europeo. La Lega vota contro, ma Salvini è assente! Fidanza, attuale capogruppo FDI al Parlamento UE e allora nel PdL, vota a favore.
Link al testo: https://bit.ly/3cdYKmv
Link ai voti: https://bit.ly/2xk8jBH

• Due giorni dopo, il Consiglio adotta la decisione di istituire il MES. Per l’Italia partecipa Berlusconi. Degli Eurobond di cui parla Tremonti non c’è traccia!
Link: https://bit.ly/3b6F0AY

• 3 agosto 2011: il governo Berlusconi approva il disegno di legge per la ratifica del MES.
Link: https://bit.ly/2V6BuAW

• Il 12 novembre Berlusconi rassegna le dimissioni del suo governo.

• 16 novembre 2011: nuovo governo Monti. Meloni vota la fiducia.

• 2 febbraio 2012: firma dell’accordo intergovernativo che istituisce il MES per i Paesi dell’eurozona.

• 12 luglio e 19 luglio 2012: a Roma si vota, prima in Senato e poi alla Camera, il disegno di legge di ratifica ed esecuzione del trattato. Il PdL vota a favore; Meloni anche stavolta era assente.
Link: https://bit.ly/34z2UCR

• Ottobre 2012: a seguito della ratifica di tutti i 17 Stati membri dell’Eurozona, il MES entra in vigore.

Questa è la realtà. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.