Dad: didattica a distanza



Nell’augurare buon lavoro a tutti i colleghi insegnanti che in questo momento stanno preparando le lezioni a distanza o le stanno praticando, non possiamo rimanere insensibili alle accorate richieste di aiuto di quei genitori che non hanno a disposizione un device per figlio e sono preoccupati che possa rimanere indietro rispetto ai compagni.

I dispositivi che saranno dati alle scuole dal governo purtroppo non saranno disponibili nell’immediato, pertanto sarebbe utile che i dirigenti scolastici attivassero un servizio di comodato o donazione di dispositivi funzionanti che uffici o privati cittadini volessero mettere a disposizione delle famiglie.

È un servizio che può essere attivato a distanza in cui si possono raccogliere le disponibilità dei privati, mettendoli semplicemente in contatto con le famiglie anche tramite un’ apposita sezione del sito delle scuole.

Chiaramente dovranno essere dei dispositivi aggiornati e dotati di antivirus.Abbiamo tutti dei device in casa che non usiamo. Sarebbe una cosa bella metterli a disposizione per aiutare chi ne ha bisogno in questo momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.