Sversamenti Vallo di Diano



Da settimane si inseguono notizie di indagini, sequestri e provvedimenti giudiziari nell’ambito dello smaltimento illecito di rifiuti dalla Lombardia al sud Italia. In particolare il territorio del Vallo di Diano sarebbe meta di sostanze altamente tossiche e pericolose per l’ambiente e i cittadini. Nulla di nuovo in realtà se pensiamo alle evidenze dell’inchiesta Chernobyl sempre con destinazione di sostanze illecite verso il Vallo. Parliamo di zone a grande vocazione agricola e turistica che sono state oltraggiate e offese come è già drammaticamente accaduto per il casertano. E’ giusto che le istituzioni contribuiscano a fare chiarezza e mettere in campo provvedimenti e strumenti per avviare bonifiche e risanamento ambientale.

Il Vallo di Diano e il Cilento sono territori dimenticati occorre mantenere alta l’attenzione sulla vicenda interramento rifiuti e puntare sulla salvaguardia ambientale e della salute. Chiederemo alla giunta regionale un coordinamento stretto con le forze dell’ordine per mettere in campo ogni sforzo di indagine ambientale e verificare lo stato dei luoghi interessati dalle vicende criminose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.