DecretoRilancio: 12 Miliardi a comuni e regioni



Uno dei problemi cronici delle imprese italiane, in particolar modo per quelle che lavorano con la pubblica amministrazione, è riuscire ad ottenere il pagamento dei crediti vantati in tempi ragionevoli. Si tratta fondamentalmente di un problema di liquidità che in momenti delicati come questo, con tantissime attività si sono ritrovate con fatturato ridotto o addirittura azzerato, si fa sentire ancora di più.

Per questo nel DecretoRilancio c’è una misura che punta a favorire il pagamento dei debiti commerciali degli enti territoriali, da realizzarsi attraverso l’istituzione di un Fondo dedicato presso il Ministero dell’economia e delle finanze per un totale di 12 miliardi di euro per il 2020.

Di questi, 8 miliardi saranno destinati a debiti diversi da quelli finanziari e sanitari, mentre 4 miliardi per il pagamento dei debiti degli enti del Servizio Sanitario Nazionale. Parliamo dei debiti certi, liquidi ed esigibili degli enti locali e delle regioni e province autonome.

La gestione del Fondo alla Cassa depositi e prestiti: in questa maniera, tante imprese italiane potranno avere quanto loro spetta in modo più rapido e semplificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.