Aiuti concreti alle famiglie



È necessario sostenere le famiglie e bisogna farlo nel concreto. Per questo abbiamo messo in campo una serie di azioni. Per prima cosa abbiamo evitato l’aumento dell’Iva che avrebbe significato una spesa di 600 euro in più a famiglia per l’acquisto di beni di cui non si può fare a meno, come pasta, pane e carne.

Abbiamo raddoppiato poi il bonus asili nido che passerà da 1.500 a 3.000 euro per le famiglie con Isee fino a 25.000 euro ed esteso il bonus bebè a tutte le famiglie, facendolo aumentare fino a 1.920 euro all’anno. Aiutiamo anche le mamme che non possono allattare con un bonus di 400 euro per l’acquisto di latte artificiale.

Per il diritto alla salute di tutti abbiamo abolito il superticket su visite specialistiche ed esami di laboratorio. Infine, manteniamo la nostra promessa di aiutare chi vive sotto la soglia di povertà confermando il Reddito di Cittadinanza. Interventi mirati perché nessuno rimanga più indietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.