È passata in Commissione Cultura del Senato la risoluzione: Volontariato e Professioni nei Beni Culturali, redatta dalla mia collega, la Senatrice Margherita Corrado . Con questo provvedimento abbiamo impegnato il Governo ad applicare un principio che dovrebbe essere teoricamente ovvio e cioè che il lavoro subordinato debba sempre essere retribuito. Così non è tale nel settore dei beniculturali, dove purtroppo spesso i professionisti del settore non sono tutelati. È indispensabile giungere ad una chiara distinzione tra #lavoratori e volontari, in modo da evitare ogni forma di sfruttamento di personale qualificato. Su questo argomento alla Camera dei Deputati è stata depositata anche una Proposta di Legge e una risoluzione in Commissione Cultura, a firma della deputata Rosalba Testamento che purtroppo non è stata ancora calendarizzata.

Dalla mancata regolamentazione delle professioni e del volontariato nei beni culturali nascono alcune storture evidenti ed intollerabili: lo sfruttamento dei professionisti può arrivare, infatti, fino a costringerli, nei casi limite, a passare per volontari, mortificando gli studi compiuti e la professionalità acquisita attraverso percorsi di specializzazione e anni e anni di studio e di esperienza sul campo. A questo abbiamo cercato di porre rimedio con l’approvazione della risoluzione della collega Corrado.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.