NUOVO GRUPPO IN SENATO: “L’ALTERNATIVA C’È”. SEMPRE IN LINEA CON IL PROGRAMMA CHE CI HA PORTATI IN PARLAMENTO.



Questa mattina in apertura d’aula, su indicazione di Vito Crimi, siamo stati ufficialmente messi fuori dal gruppo Senato Movimento 5 Stelle. Secondo regolamento, in automatico, siamo stati relegati nel Gruppo Misto. A seguito di ciò produrremo un’istanza per la costituzione di una nuova componente dal nome “L’Alternativa c’è”, in coordinamento con l’analoga componente nata ieri alla Camera dei Deputati. Ai cittadini deve essere chiaro che una vera, valida e credibile alternativa esiste. Un’alternativa che possa continuare a contrastare e smantellare le riforme di Renzi & Company, combattere la subalternità della persona umana rispetto alle esigenze dei mercati finanziari, dei cittadini italiani di fronte ad organismi sovranazionali. Per ora siamo solo in sei, ma intendiamo strutturarci per restare uniti e fare seria opposizione attraverso proposte alternative al sistema che ormai tutto l’arco parlamentare ha riconosciuto come l’unico possibile. Un’ammucchiata alla quale vogliamo essere alternativi, riportando i principi e i valori fondanti del MoVimento 5 Stelle ad essere faro dell’azione politica. Un’azione politica che dia soluzioni ai cittadini fuori dai circuiti del capitale e che quotidianamente rimangono schiacciati da una politica che ha ben poco di umano. La coerenza della nostra linea con il programma elettorale del 2018 del Movimento 5 Stelle ci distinguerà come unica voce libera rimasta in Parlamento. Tutto ciò in rispetto degli 11 milioni di elettori che hanno votato per il cambiamento, la rivoluzione culturale e non per la restaurazione.È l’inizio di un nuovo percorso nel quale ci stanno accompagnando tanti attivisti che hanno condiviso con noi la sofferenza del voto in dissenso e la conseguente espulsione. A loro andrà sempre il nostro ringraziamento per il sostegno, la fiducia e il supporto. Insieme a loro, con loro, continueremo ad occuparci dei territori, del Paese e degli interessi degli Italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.