Norme per l’ambiente: impianti fotovoltaici condominiali



NORME PER L’AMBIENTE PRODUCONO LAVORO E RISPARMIO.

Il M5S ha presentato un emendamento al Milleproroghe, volto a eliminare gli ostacoli normativi oggi esistenti per l’autoconsumo collettivo (i condomini) e le comunità energetiche.

https://www.infobuildenergia.it/…/milleproroghe-autoconsumo…

Cosa significa?
▪In Italia 20 milioni di cittadini abitano in condominio; moltissimi vorrebbero risparmiare sulla bolletta elettrica, ma le leggi attuali gli impediscono di installare un impianto fotovoltaico unico, cioè condominiale.

▪È lo stesso per tutti quei cittadini che potrebbero avere impianti di energia a fonte rinnovabile ‘di comunità’, cioè condivisi da abitazioni tra loro separate.

▪Anche gli imprenditori di una stessa area, se la nuova norma fosse approvata, potrebbero avere un impianto unico da cui attingere l’elettricità.

✔Ecco perché si chiama AUTOCONSUMO: In questo modo l’elettricità potrebbe diventare come il cibo, a chilometri zero; l’energia prodotta potrà essere consumata subito, immessa in rete oppure ‘caricata’ in accumulatori (ossia delle batterie) ed essere usata in seguito.

✔Con l’autoconsumo, secondo le stime di Legambiente, ci sarebbe una crescita delle rinnovabili, con utili per oltre 5 miliardi di euro all’anno e la creazione di 2,7 milioni di posti di lavoro.
✔Inoltre dovrebbe essere possibile una riduzione delle bollette, con un risparmio che potrebbe essere di circa 90 euro
al Megawattora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.