La disoccupazione diminuisce ancora



Anche questo mese l’Istat ci dice che le nostre politiche sul lavoro, come il Decreto Dignità, stanno portando risultati importanti.

Il tasso di disoccupazione continua a scendere e, ad agosto, ha toccato il livello minimo dal 2011. Record anche per quanto riguarda la disoccupazione giovanile, ora al 27,1% (valore più basso dall’agosto 2010). E cresce l’occupazione su base annua (+0,6%), con 199mila contratti a tempo indeterminato in più.

L’Osservatorio dell’Inps sul precariato ha certificato che fino a Luglio, la variazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato fa segnare 353mila contratti stabili in più, che equivalgono a un incremento del 148% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Si tratta di un vero boom dei contratti a tempo indeterminato. Le assunzioni totali nel privato sono state 4.488.304, a fronte di 3.497.020 cessazioni (+991.284) e le trasformazioni da tempo determinato a indeterminato crescono di un +57,5% (da 279.000 a 439.000), soprattutto per effetto della lotta al precariato portata avanti con il Decreto Dignità che ha introdotto incentivi per le assunzioni stabili e ha posto delle limitazioni importantissime all’abuso dei contratti a termine. L’indirizzo intrapreso dal neo-ministro del Lavoro Nunzia Catalfo punta a migliorare la vita di milioni di lavoratori.

C’è ancora molto da fare ma questa è la strada giusta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.