?? ? ?????? ????? ????, ?????? ????? ??? ???? ?????!



I vaccini anticovid hanno dimostrato una buona efficacia nella riduzione delle forme gravi della malattia, delle ospedalizzazioni e dei decessi, e sono quindi uno strumento importante, ma allo stesso tempo si sono rivelati non in grado di arrestare la catena dei contagi, perché i soggetti vaccinati possono contagiarsi e contagiare. È dunque folle pensare di concepire lo strumento del green pass incentrandolo praticamente solo sull’avvenuta vaccinazione. Di fatto significa obbligare i cittadini italiani a doversi vaccinare per poter anche solo prendere un caffè o mangiare una pizza. Una contrazione inedita di diritti e libertà fondamentali che non sarebbe neanche giustificata dalla certezza di essere immuni o di non poter portare il virus in giro. Senza contare che questo green pass non permetterà in ogni caso di dismettere le mascherine, e potrebbe generare un controproducente effetto “rilassatezza” rispetto alle prescrizioni su igiene e distanziamento. Il tutto sarebbe ancora più grave e inquietante se il decreto sul green pass annunciato da Draghi non prevedesse la gratuità dei tamponi. In ogni caso, un conto sarebbe un green pass “soft” reso indispensabile solo per partecipare a grandi eventi che comportano assembramenti, altra cosa è renderlo obbligatorio anche solo per condividere basilari momenti di socialità in comuni bar, pizzerie, ristoranti. Così com’è stato pensato e ideato, questo green pass draghiano è solo da rispedire al mittente!Su questo tema faremo un’opposizione senza sconti affinché si prendano decisioni dettate dal buonsenso e basate sulle evidenze scientifiche!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *