SABATO 3 LUGLIO MANIFESTAZIONE A ROMA PER JULIAN ASSANGE



L’Alternativa c’è parteciperà coi suoi parlamentari alla manifestazione per la libertà di Assange che si terrà a Roma sabato 3 luglio, dopo che siamo stati l’unica forza politica ad aver presentato in Aula alla Camera la propria mozione sulla questione, a prima firma Pino Cabras. Rilanciamo qui il comunicato del comitato organizzatore, invitando tutte le persone che sentono vicina questa causa a partecipare. Manifestiamo contro in questo momento di grandi maggioranze trasversali, sudditanza politica e silenzio generale, perché è la cosa giusta da fare.“Sabato 3 luglio 2021 a Roma in Piazza Trilussa il gruppo Italiani per Assange organizza un sit-in per il 50° compleanno di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks e giornalista pluripremiato per il suo coraggioso e rivoluzionario giornalismo d’inchiesta: un compleanno che Assange celebrerà ancora una volta dietro le sbarre, in isolamento stretto, nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh per il solo fatto di aver portato a galla verità scomode sucorruzione, frodi bancarie, accordi commerciali iniqui…, ma soprattutto per aver rivelato al mondo i crimini di guerra che hanno insanguinato le cosiddette ‘missioni di pace’ delle forzearmate occidentali, in particolare di quelle statunitensi, in Iraq e Afghanistan.Attraverso WikiLeaks, Assange ha reso a noi tutti un grande servizio, mettendo a disposizione dei cittadini di tutto il mondo un intero archivio di conoscenze, nella convinzione – che è alla base di ogni consesso democratico – che il solo modo per costruireuna società più giusta è esporre l’ingiustizia che spesso dilaga e prospera al riparo della segretezza che garantisce l’immunità per i criminali, accanendosi contro chi, invece, quei crimini li rivela.La battaglia per la liberazione di Assange e l’archiviazione delle accuse rivoltegli dal Dipartimento di Giustizia americano è una battaglia per la libertà di informazione che è il solo strumento a disposizione dei cittadini per controllare i governanti che amministrano il potere dello Stato in loro nome e dunque per esercitare effettivamente il potere politico. Senza diquesto, per citare George Washington, non siamo altro che pecore che si lasciano condurre docilmente e ignare del loro destino al macello. Ecco perché riteniamo che questa sia una battaglia di portata storica che ci riguarda direttamente e che dobbiamo combattere tutti insieme. Vi invitiamo perciò ad unirvi a noi sabato 3 luglio alle ore 17 in piazza Trilussa a Roma.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.